Berlusconi è Premier credibile per il popolo del centro destra

Il bene dell’Italia è nelle mani degli Italiani e non certamente in quelle dei burocrati e di chi gestisce la finanza.

Il Ministro dello Sviluppo Economico, che afferma di voler dare un contributo politico al nostro Paese, può farlo solo ricevendo il consenso degli italiani, ma una nomina di tecnico calata dall’alto non basta.

La candidatura a Premier del Presidente Berlusconi è sempre stata l’unica scelta credibile per il popolo italiano del centro destra che lo confermerà con il proprio voto alle prossime elezioni .

 

On. Massimo Nicolucci

Pressione fiscale in Italia insostenibile per famiglie ed imprese

Sono impressionanti i dati pubblicati recentemente da Confcommercio sulla situazione economica e imprenditoriale dell’Italia, in base ai quali il nostro sarebbe il Paese con la maggiore pressione fiscale del mondo, con un tasso medio reale pari al 55% per ogni euro di prodotto legalmente e totalmente dichiarato.

L’Italia supera quindi e abbondantemente Paesi (la Danimarca al 47%, la Francia al 46%, la Svezia e il Belgio al 45,8%) che però hanno ben altra capacità di restituire ai cittadini e soprattutto alle imprese, in cambio degli alti proventi fiscali, servizi efficienti e di alto livello.

La pressione fiscale, insostenibile sulle famiglie e sulle imprese, deprime l’economia del Paese e allontana gli investimenti dall’estero. Senza un intervento deciso in questo campo, le prospettive di crescita dell’Italia sono assenti

Sono queste le motivazioni che mi inducono a presentare una interrogazione parlamentare al Ministro dell’Economia e delle Finanze per ottenere chiarimenti su come il Governo ritenga di intervenire sul tema della pressione fiscale, con particolare riguardo al mondo delle imprese di piccola e media dimensione che sono la spina dorsale dell’economia nazionale e che oggi si trovano a vivere enormi difficoltà a fronte di servizi del tutto deficitari da parte dello Stato.

 

On. Massimo Nicolucci